Bud Powell: Un poco loco ma non del tutto

E’ online dal sito di EDT una nuova, splendida puntata sperimentale sulla storia del Jazz: Bud Powell, un poco loco ma non del tutto. Il musicologo Stefano Zenni illustra il metodo di lavoro compositivo e improvvisativo di Bud Powell, uno dei giganti del panismo jazz. Confrontando tre versioni di Un Poco Loco (1951), due di prova e una definitiva, Stefano Zenni ci aiuta a cogliere quanto complesso ed elaborato fosse il concetto di forma nel bebop, e come il jazz sia sempre il risultato di un lavoro collettivo.

La realizzazione tecnica del podcast, è stata curata, come sempre, dal sottoscritto e dalla clavicembalista Giovanna Piccioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: